Pubblicato da: marcellopolacci | luglio 29, 2009

Come ho cominciato

Come ho cominciato.
Una certa passione per la pittura l’ho sempre avuta. Da ragazzetto dipingevo già con colori a olio su tavolette di compensato, copiavo  soggetti che mi piacevano da cartoline, o altre illustrazioni o dipingevo fiori, a volte quadretti di fantasia

Dalla metà degli anni ’50 ho iniziato a dipingere con impegno e con la convinzione che  sicuramente avrei avuto qualcosa di dire.

Non avevo ancora un mio linguaggio che potesse caratterizzare la mia pittura. Ero alla ricerca di una mia strada nell’ impervio percorso dell’arte. Rimanevo particolarmente influenzabile da pittori e da stili pittorici che mi interessavano, ma che mi portavano a fare quadri senza personalità. Ora era l’Astratto o il Nucleare, o il pittore inglese Bacon oppure era l’apparentemente più facile Realismo, a questi di volta in volta facevo riferimento nei miei lavori.

In quegli anni ho partecipato a qualche mostra fra cui ricordo una collettiva a Ancona, un “Premio Carnevale di Viareggio”, un premio “Golfo de La Spezia”, una collettiva a Forte dei Marmi a cui partecipava anche Gianni Dova.

Una sola mostra la ricordo con particolare piacere. Nel 1958  Guido Gabrielli, Arturo Puliti e io esponemmo una decina di quadri ciascuno ai Magazzini del Sale di Siena, con un buon interessamento della critica del tempo.

Nel 1960 il gallerista Enzo Pagani, direttore della Galleria del Grattacielo di via Brera 10 a Milano, che vedeva le cose che dipingevo, mi disse: “Ora dovresti prendere una decisione o fai il pittore e vieni con me a Milano a lavorare, o fai il pediatra e lasci stare i pennelli”. In quegli anni cercavo di conciliare il mio desiderio di dipingere con la mia professione medica.

Certamente Enzo Pagani non deve essere stato folgorato dalle mie pitture, che spaziavano su tutto il fronte degli “ismi”, ma chissà, forse aveva visto che qualcosa in pittura lo avrei potuto dire anch’io.
Optai per la Pediatria. Dal 1995, da quando cioè sono andato in pensione, si è risvegliata prepotentemente in me la vecchia passione alla quale, finalmente, mi sono dedicato a tempo pieno.

Annunci

Responses

  1. complimenti per le sue opere e per la persona che è!!!!un grazie infinito …..nipote di giovanni crimi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: